Avventura a Sharm El Sheikh

EGITTO

21_28 AGOSTO 2011

Il nostro viaggio comincia all’aeroporto Marco Polo di Tessera (VCE) dove un Pullman ci porta all’aeroporto Valerio Catullo di Verona (VRN). In sole 4 ore di volo con la compagnia Neos raggiungiamo l’aeroporto di Sharm El Sheikh. Alle 23 arriviamo in aeroporto, appena si aprono le porte d’ingresso si sentono “urla” da tutte le parti (Alpitour, Veratour, Albatour, Francorosso…) bene, ci mettiamo nella nostra fila, compilo il visto, e ci prepariamo a fare un’altra coda infinita, altro controllo. Terminata la burocrazia, ci dirigiamo verso la corriera pronta per portarci al resort, OGNI AZIONE UNA MANCIA, se gli dai qualcosa la valigia te la “coccolano”, altrimenti viene buttata li come un sacco dell’immondizia.

Alloggiamo a Ras Nasrani, presso il Coral Beach Rotana Resort Montaz. Mare unico, sport acquatici, attività, clima estivo per tutto l’anno, divertimenti, possibilità di affascinanti escursioni, fanno di Sharm el Sheik una vacanza ideale per tutti, sia per gli amanti del relax e della tintarella, quanto per gli sportivi che non riescono a star fermi più di cinque minuti consecutivi!

Siamo saliti in una golf cart. L’autista è partito spedito e alla prima curva la mia valigia ha fatto un volo!
In compenso la camera era una mini suite, due letti matrimoniali, un bagno rivestito in marmo, uno specchio tutta parete e una doccia immensa.
Televisore e un terrazzino molto carino, collegato a tante vie in ghiaia che portavano ad altre vie e ancora vie vie e vie…infinite…fino al mare.

Il mattino seguente ci attendeva un incontro con l’addetto Alpitour, dove sono stati spiegati i servizi a pagamento e non, le escursioni, spiaggia, piscina.

Nel villaggio cè un piccolo centro commerciale (cosi lo chiamano loro), con negozi di souvenir, macchine fotografiche per snorkeling, Narghilè, abiti egiziani,beduini,cibo, piccola farmacia.

ESCURSIONI VISSUTE

SAFARI ci siamo alzati alle sei ma ne è valsa la pena. Vi consiglio di non mangiare prima di salire in jeep, quelli che guidano sono un po’ spericolati. In un accampamento beduino, abbiamo assaggiato il karkadé. Vissuto l’esperienza di passeggiare con i cammelli (che poi ci sono SOLO dromedari a Sharm e non cammelli). Il mio cammello era trainato da un bimbo di soli 5 anni! Snorkeling, con le spiegazione della guida sui pesci. Pranzo beduino (No comment). Visita alla Città di Dahaba, piena di capre e dromedari nei giardini delle abitazioni (se cosi si possono definire) Costo di tutta la giornata 70€ a persona, noleggio pinne 3€

MOTORATA Durata circa un ora anche più con visita tende beduine e tramonto. Fornitevi di una sciarpa spessa e grande che vi copra tutto il viso e collo, Kefiah, e un paio di occhiali. Partite puliti e arrivate bianchi! Bocca chiusa se non volete mangiare sabbia!

PASCHA Il giovedi sera, serata Schiuma party, a Naama Bay 15 min dal Coral Beach Rotana Resort. Costo comprensiovo di viaggio in pullman, ingresso e 1 consumazione 26€ a persona.

IN OMAGGIO una quarta escursione: un giro a Sharm vecchia, Naama BAY, molto carina, molti locali, dove ci si siede per terra su cuscini morbidi e colorati a fumare il narghilè. Visita a due moschee, una chiesa cristiana. Tutto questo di sera.

Clima La caratteristica principale del Mar Rosso è la percentuale bassissima di umidità che rende del tutto accettabili anche l’alta temperatura dei mesi estivi. La notevole inerzia termica dell’acqua, tipica di un mare chiuso, permette di fare il bagno con temperature estive fino a Natale. Durante il giorno ci sono 40–45° ed è molto ventilato mentre di notte la temperatura scende sui 25-30°. L’escursione termica tra notte e giorno è presente soprattutto nel deserto.

Feste religiose Durante la mia vacanza (21-28 agosto 2011) era in corso il Ramadan, è il mese di digiuno obbligatorio per i maggiori di 14 anni; sono dispensati i malati e le donne incinte. Dall’alba fino al tramonto non si può mangiare, bere, fumare, truccarsi e fare l’amore. Di giorno molti negozi sono chiusi o aperti massimo fino alle 14.00.
Noi turisti possiamo tranquillamente essere noi stessi, in quanto la popolazione che pratica il Ramadan è abituata al turismo e non ci vieta nulla.

Il mondo subacqueo L’acqua è calda durante tutto l’anno e priva d’inquinamento, condizioni ideali per la proliferazione delle creature marine. Si rimane incantati nel vedere direttamente ciò che probabilmente vedete solo nei documentari.

Snorkeling nel resort c’è un pontile artificiale che vi porta nel punto dove potete immergervi, profondità di circa 80-90 metri, la barriera corallina è uno spettacolo, sembra di vedere un film in 3d! Rimanete vicino al punto in cui siete scesi, non si sa mai cosa può apparire dall’abisso. Ho avuto la fortuna di vedere due delfini in profondità, anche se distanti non me ne dimenticherò mai!

Non avvicinatevi troppo alla barriera, perché i coralli se toccati possono tagliare, creare rossori e bruciori. Non raccogliete coralli o sabbia, in aeroporto prima del check-in, siamo passati in un primo metal detector con tutti i bagagli. Le multe partono dai 500€.

CONSIGLI

Fate una cura di fermenti lattici già una settimana prima di partite, meglio se bustine in polvere che si sciolgono senza acqua.

Non bevete l’acqua dei rubinetti! Ogni giorno fatevi dare una bottiglietta d’acqua dal bar del villaggio, compresa nel prezzo!

Tenete il telo mare sempre con voi. Se arrivate tardi in spiaggia, rischiate che siano esauriti.

Buon viaggio 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: